Le vacanze del Tonnotto – Gallipoli e la scapece Gallipolina

gallipoli

Tra le numerosissime località marittime che hanno contribuito negli ultimi anni a rendere il Salento una delle mete turistiche più ambite, sia a nel panorama nazionale che internazionale, Gallopoli merita sicuramente una menzione a parte.

scapeceSituata lungo la costa occidentale della penisola salentina, quasi alla punta del tacco dello Stivale, la città si protende su uno degli scorci più suggestivi del mar Ionio. Gallipoli è famosa, oltre che per le spiagge, anche per il suggestivo centro storico, ricco di bellissime chiese e palazzi storici, che si trova situato su un’isola calcarea e collegato alla terraferma attraverso un ponte ad archi di origine seicentesca. Qui restano vivide le testimonianze di un passato antico che ha inizio con la Civiltà Greca per arrivare fino al Regno delle due Sicilie.

In posti come questo anche le tradizioni culinarie ricoprono un ruolo di grande importanza, e vengono tramandate nei secoli fino a diventare parte della storia del luogo. E’ il caso della scapece gallipolina, un piatto che affonda le sue origini molti secoli addietro quando Gallipoli era costretta a subire gli assedi da parte delle potenze mediterranee. Durante tali attacchi, infatti, era impossibile praticare le pesca per lunghi periodi e si rendeva necessario rifornirsi di cibo in grado di conservarsi nel tempo.

 

 

 

 

View Larger Map

Le Ricette della Lella – La Zuppa Inglese

Niente video per questa ricetta, ma è stata fatta per davvero…

Dice la Lella, “Non c’è niente di più semplice che preparare una zuppa inglese…”
Vediamo dunque come prepararla partendo dagli ingredienti.

zuppainglese

INGREDIENTI

per la crema pasticciera:

  • ½ l di latte;
  • 2 uova intere + 1 tuorlo;
  • 1 h di zucchero;
  • 60g di farina

per il budino:

  • ½ l di late;
  • 50g cacao amaro;
  • 60g d farina;
  • 120g di zucchero
  • savoiardi morbidi

(tagliarli a metà durante l’esecuzione)

  • alchermes
  • rum bianco
  • sassolino

Esecuzione:

fare le 2 creme: pasticcera e budino.

Foderare uno stampo con i savoiardi divisi a metà alternando una metà intrisa di alchermes con una intrisa di rum.

Mettere la crema pasticcera e ricoprire con i savoiardi sempre divisi a metà e sempre alternati nei liquori.

 

Finire con l’altra crema (budino) e ricoprire tutto con i savoiardi.

Mettere in frigo almeno una notte.

 

Eccovi per finire due piccoli segreti che la Lella ci ha svelato per ottenere una zuppa inglese davvero super.

Aggiungere al budino un quadrato di cioccolato fondente.

Aggiungere alla crema pasticcera un h. di mascarpone.