Il Tonnotto fa miracoli..

Alla fine degli anni ’90, quando ormai anche Brandon e Dylan di Beverly Hills iniziavano a perdere il loro carisma, il mondo della televisione aveva bisogno di nuovi miti e il Tonnotto era pronto a rispondere alla chiamata…

Uno spot televisivo avrebbe, di lì a poco, spopolato nelle televisioni locali parmigiane e sarebbe diventato un mito con tanto di parodie all’attivo. Nello spot originale, una improbabile famiglia parmigiana, si sarebbe trovata felicemente con i piedi sotto la tavola da pranzo, accomunata dal desiderio di mangiarsi dell’ottimo Tonnotto… il Tonnotto avrebbe fatto il miracolo di riunire i caratteri e le diverse necessità dei membri della famiglia, soddisfacendo tutte le loro esigenze.

Sentiamo il racconto della genesi dello spot dalla viva voce di Donatella Zarotti…

«Nel 1997 una televisione locale mi propose di realizzare uno spot con un regista parmigiano molto eclettico e competente che sapeva arrangiarsi con pochi mezzi: Nello Fochetti.

Bene, la “malcapitata” rispose yes e la cosa andò avanti; scrissi un canovaccio e Nello ci lavorò sopra, ma soprattutto ci inventammo attimo per attimo, mentre giravamo, le situazioni cambiando frasi, espressioni e angolazioni a seconda di come doveva essere il risultato finale e delle problematiche che si presentavano (cibo che cadeva ai bambini, luci non perfette, borse che si rompevano, gatto sparito nel capannone dove si girava, il ragazzo che doveva andare ad allenamento nella realtà come nella finzione scenica, Nonno Felice che si scordava continuamente le battute..).

Iniziammo alle 15, preparando con qualche mio amico/a reclutati all’uopo, tartine, allestimenti e abbigliamento nonché trucco degli attori.

Il gatto, impaurito da luci e frastuono, scappava da tutte le parti e si andò a rintanare in un posto pazzesco, la bambina piangeva e non avrebbe fatto niente senza il suo gatto, caldo allucinante e tecnici che impazzivano. Con le buone una mia amica ha tranquillizzato la bambina mentre io facevo ripetere le battute al bambino (che era il più bravo, un attore nato!) e al papà (il mio amico “Wally” alias Francesco Alberti).

La mamma bravissima e professionale, il nonno Felice… una tragedia! Faceva tutto bene all’inizio e si scordava la fine; faceva bene la fine e si scordava l’inizio; faceva bene l’inizio e s’inventava le parole della fine; farfugliava sembrava che fosse quasi sinergico alla scena (perché comunque rappresentava un anziano) e poi si perdeva con lo sguardo svaporato davanti alla telecamera. Sin da subito, lo spot ha avuto un grande successo e , al di là del fatto che fosse semplice e apparentemente ingenuo, arrivava a tutti.

Probabilmente le sensazioni che avevamo tutti noi mentre lo giravamo si sono rivelate profetiche: molta simpatia ed immediatezza con protagonista assoluto IL TONNOTTO mirabilis!»

A distanza di 15 anni siamo pronti a riprovarci, ma visto che ormai la televisione è un mezzo alla deriva, lanceremo nuove avventure per il Tonnotto sul web, un media che ci sembra molto più adatto allo spirito innovativo del prodotto. Inizieremo noi, ma speriamo che i nostri spot fantasiosi stimolino la vostra creatività e vi spingano a mandarci la vostra visione del Tonnotto sulla falsa riga delle nostre trovate…

Ecco che, oggi come allora, il Tonnotto tornerà in video e, riprendendo il claim della pubblicità originale, vi farà strabiliare con le sue magie perché…

«il Tonnotto fa miracoli!!!»

Vi proponiamo in anteprima i video realizzati dagli studenti e dai professori della Sqcuola di Blog, il primo master in social media marketing. Maggiori informazioni le trovate qui:  http://sqcuoladiblog.it/.

Adesso aspettiamo i vostri video!!!
Potete caricarli direttamente sulla pagina Facebook del Tonnotto.