Il Tonnotto nel Mondo #12 – Germania

Tonnotto in Deutschland

La Germania la conosciamo tutti: è il paese dell’efficienza, della disciplina, del senso del dovere, dello spread e di tante altre belle cose…
Forti e fieri, i teutonici hanno sempre avuto una storia bellicosa e sono sempre stati famosi per la loro determinazione e per il loro animo coriaceo… si pensi ai vari ordini cavallereschi, alle fortissime truppe prussiane, etc, etc…
Nonostante questo anche l’arte, la letteratura e la filosofia hanno uno spazio enorme nella vita dei Tedeschi, basti pensare a personaggi come Kant, Hegel, Schopenhauer, o a correnti artistiche come lo Sturm und Drang o il Bauhaus, o anche alla fisica, avendo dato i natali ad Albert Einstein…
Ma cosa mangeranno i Tedeschi per riuscire ad esprimersi così bene in così tante discipline?
Ecco… diciamo che forse sono tanto bravi nelle altre cose perché in cucina non si impegnano moltissimo e per… sublimare, si dedicano alle discipline più varie per non pensare a cosa li aspetta a tavola…
Stiamo scherzando ovviamente, facili stereotipi a parte, anche la cucina tedesca offre diversi spunti di golosità… le tavole bavaresi ad esempio sono zeppe di ogni ben di Dio… purché sia di origine suina. Ma se la carne di maiale è il piatto forte che fa bella mostra di sé sotto forma di ogni tipo di wurstel, o salsiccia, o stinco, etc… poco o nulla l’opinione pubblica conosce riguardo a come i Tedeschi apprezzino mangiare il pesce e, nel nostro caso, il tonno sott’olio.
Per far fronte a questa intollerabile mancanza, abbiamo chiesto ad Ana, una nostra giovane amica di Stoccarda che ha avuto la ventura di studiare in Italia per un anno e conosce bene la lingua del belpaese.
Dobbiamo dire come premessa che ci tremavano un po’ i polsi all’inizio, perché abbiamo letto di stupendi brasati coperti poi con marmellate e confetture e temevamo che questo ardito gusto germanico per l’agrodolce avesse coinvolto anche il consumo di tonno, ma la dolce Ana ci rassicura subito con un sorriso e ci racconta che le abitudini tedesche in ambito ittico sono tutt’altro che distanti dalle nostre.
Come consumano il tonno? Prima di tutto in insalata, proprio come alle nostre più temperate latitudini e anche il condimento annovera sempre più spesso il nostro apprezzato olio d’oliva.
Pare che vadano ghiotti di tonno sott’olio anche per preparare sughi per la pasta e che molto spesso lo si usi anche per farcire e guarnire la pizza.
Che dire… tutto perfetto, ci siamo guardati intorno per assicurarci di essere realmente a Stoccarda e tutto era al proprio posto: lo Staatstheater c’è… la Stiftskirche Stuttgart eleva le sue torri al cielo… ma allora è tutto a posto! Le abitudini teutoniche in ambito tonno sono realmente simili e compatibili con le nostre!!! Forse questo è un piccolo passo avanti per quell’unione culturale che renderà l’Europa unita una realtà o forse ci stiamo facendo prendere un po’ la mano, ma quando si parla di tonno, lo sapete, noi ci lasciamo appassionare.